TOMAS GHISELLINI

Architetto, si laurea con lode discutendo una tesi sperimentale sul riuso di alcune piattaforme metanifere off-shore nell'Adriatico settentrionale. Dal 1999, ancora studente, presta attività di collaborazione alla didattica presso la Facoltà di Architettura di Ferrara.

 

Dalla laurea, ha svolto attività di ricerca sul rapporto tra architettura e città contemporanea collaborando con Alberto Cecchetto, Mirko Zardini (CCA, Montreal - Canada), Richard Ingersoll (Syracuse University), Manuel Gausa (ACTAR) e partecipando a svariati progetti sperimentali di progettazione architettonica ed urbana.

 

Dal 2004 è professore a contratto presso la Facoltà di Architettura di Ferrara, dove è docente in Analisi della città e del territorio, Architettura del paesaggio e Teorie e tecniche della progettazione architettonica; per il triennio 2010-2013 tiene il Corso di Composizione Architettonica I. Nel 2014 insegna Composizione Architettonica II presso l'Università Alma Mater Studiorum di Bologna.
Nel 2009 fonda l'Atelier di Architettura, che si occupa di progettazione architettonica ed urbana, architettura del paesaggio, sostenibilità ambientale, design d'interni, allestimento e comunicazione.

 

Finalista in diverse competizioni internazionali, è vincitore di concorsi nazionali di progettazione per la realizzazione di opere pubbliche e private, tutte ultimate o in corso di realizzazione.

 

E' premiato da Renzo Piano in occasione dell'edizione 2013 del Premio Fondazione Renzo Piano dedicato ai migliori talenti italianiunder 40. Nel 2013 è esposto al MoMA New York nell'ambito della mostra internazionale "Cut'n'Paste - From Architectural Assemblage to Collace City".

 

Di recente riceve il Premio IN/ARCH 2014, il prestigioso riconoscimento assegnato dall'Istituto Nazionale di Architettura, per la categoria Migliore opera realizzata progettata da un giovane architetto.

 
Web Privacy Policy