PIAZZA GRANDE

Nuova scuola media nella pianura bresciana.

info di progetto

Un articolato complesso di volumi elementari si dispone a costituire un impianto planimetrico ad L, semplice e rigoroso, che ritaglia e protegge dalla strada una grande corte verde destinata unicamente agli allievi. Questo vasto spazio sicuro, incorniciato dagli edifici e dal margine fittamente alberato collocato ad ovest, diverrà il luogo a maggior densità relazionale, uno spazio pregiato regalato alla condivisione, utilizzabile all'occorrenza in orari extrascolastici per eventi ed appuntamenti cui chiamare la collettività. Sul lato sud-est, la "piazza degli orizzonti", connessa per mezzo di una suggestiva promenade a cielo aperto al preesistente complesso scolastico appena più a sud (il passaggio a lieve pendenza oltrepassa la strada sottoquota riconnettendosi all'attuale "sentiero" che distribuisce i campi da gioco all'aperto), distribuisce l'ingresso alla scuola, all'auditorium ed ai parcheggi pertinenziali; l'invaso pavimentato, ideale conclusione dell'articolato spazio pubblico costituito da Piazza Salvo D'Acquisto e dalle sue propaggini pedonali, conserva l’attuale quota dell'elevato stradale (+2,50 m circa rispetto al livello del Polo preesistente), aprendo una visuale suggestiva sulla cittadella scolastica e, più in là, verso il nucleo urbano storico. Il passaggio ciclopedonale a lieve pendenza renderà necessaria la ridefinizione del bordo ovest dell'attuale parcheggio posizionato in adiacenza al giardino Avis; una piccola porzione d'estremità sarà sacrificata alla realizzazione del passaggio di collegamento; i posti auto perduti (quattro in totale) saranno ampiamente recuperati nell’ambito delle nuove dotazioni a parcheggio predisposte dall'intervento ed ubicate in adiacenza al fronte est dell’edificio. Dalla piazzetta, volgendo lo sguardo verso ognuno dei quattro punti cardinali, sarà possibile apprezzare ogni volta un "orizzonte" diverso: a nord la campagna bresciana dei cascinali, a sud il nucleo urbano consolidato, ad est le masse articolate dei vicini agglomerati urbani e ad ovest, simile ad una sorta di protensione ambientale, il profilo artificiale della nuova scuola media.

 
Web Privacy Policy