RIGENERAZIONI URBANE

Progetto per il recupero dell'area delle Ex-Officine Cevolani a Bologna

info di progetto

Il recupero del comparto metropolitano su cui insistono le Ex-Officine Cevolani costituisce per Bologna un’importante occasione di rilancio urbano. Fondamentale asse ordinatore per le future trasformazioni del quartiere è la vecchia tranvia Bologna-Pieve di Cento che incide due degli isolati esistenti nell’area di progetto, posti ad ovest. La traccia infrastrutturale offre l’occasione di generare una nuova dorsale urbana attrezzata con corridoi verdi di connessione su cui attestare nuove dotazioni pubbliche e nuovi episodi funzionali (percorsi, piazze, attrezzature, servizi, negozi, uffici, abitazioni, ecc.).
Altro elemento cruciale destinato a conferire valore ed accessibilità all’area di intervento è rappresentato dalla futura fermata della Metrotranvia  Borgo Panigale-Fiera, lungo via della Liberazione; tale potenzialità si affianca ad altre futuribili ipotesi di riqualificazione di spazi pubblici, di rivalorizzazione delle centralità esistenti e di impianto di nuove polarità di richiamo.
Il progetto sviluppa differenti ipotesi di tessuto e modelli insediativi alla ricerca di quella varietà urbana (formale, architettonica e tipologica) che si reputa oggi indispensabile alla creazione di un adeguato “effetto città”. L’inusuale ed eterogeneo trattamento del suolo e degli spazi privati, pubblici e semipubblici, procede al ridisegno delle logiche di movimento e delle esperienze fruitive della città, contribuendo per così dire a “rifondare” una nuova qualità dell’abitare metropolitano.

 
Web Privacy Policy